Azione di risarcimento danni promossa dagli azionisti di Volkswagen AG contro il Gruppo Volkswagen

Il 18 Settembre 2015 le Autorità americane contestano a Volkswagen (dieselgate) l’utilizzo sui motori diesel di un software (defeat device) in grado di ridurre le emissioni di inquinanti durante i test.

Le azioni Volkswagen ordinarie (VOW - ISIN DE0007664005) e privilegiate (VOW3 - ISIN DE0007664039) si deprezzano immediatamente, al 2 Ottobre 2015 il loro valore è crollato del 45% e ad oggi la perdita resta consistente, con un danno enorme per gli investitori.

Studio Lombardi sta predisponendo un’azione legale di risarcimento danni da proporre in Italia contro Volkswagen nell’interesse e a tutela degli azionisti. I dettagli dell’azione di risarcimento danni contro la Volkswagen sono in corso di approfondimento e attualmente Studio Lombardi sta raccogliendo le pre-adesioni da parte degli investitori interessati.

Se hai acquistato azioni Volkswagen ordinarie (VOW - ISIN DE0007664005) e/o privilegiate (VOW3 - ISIN DE0007664039) prima del 18 Settembre 2015 e successivamente le hai vendute oppure mantenute in portafoglio hai subito perdite determinate da Volkswagen e potresti aver diritto al risarcimento dei danni.

 

azione-di-risarcimento-danni-degli-azionisti-volkswagen

Nelle seguenti FAQ trovi alcuni chiarimenti sul dieselgate Volkswagen e sulle modalità per presentare la richiesta di risarcimento danni.

FAQ

 

1. Che cosa è lo scandalo dieselgate?

Il Gruppo Volkswagen ha ammesso, dopo essere stato accusato della Enviromental Protection Agency (EPA) (e cioè l'agenzia federale americana che certifica i consumi delle auto), di aver truccato il software dei motori diesel in modo da ridurre le emissioni nocive di ossido di azoto (NOx) durante i test di omologazione. Lo scandalo è stato ribattezzato dalla stampa internazionale dieselgate. Al contempo in Europa il Gruppo Volkswagen ha ammesso di aver dichiarato e pubblicizzato consumi di CO2 dei suoi motori diesel e a benzina non corrispondenti a quelli reali.

 

2. Chi può proporre l’azione giudiziaria?

La causa legale per la richiesta di risarcimento danni contro la Volkswagen può essere proposta da chi:

  • Ha acquistato tra il 2014 (data di inizio della frode) e il 18 Settembre 2015 (data in cui la frode è divenuta di dominio pubblico) azioni ordinarie (VOW - ISIN DE0007664005) o privilegiate (VOW 3 - ISIN DE0007664039) emesse da Volkswagen AG
  • Ad oggi non ha venduto tali azioni (e quindi continua detenerle nel suo portafoglio) oppure le ha vendute successivamente al 21 Settembre 2015 (lunedì di riapertura della Borsa tedesca)

 

3. Contro chi viene promossa l’azione giudiziaria?

La causa legale per il rimborso risarcitorio viene proposta contro Volkswagen AG, con sede in Germania, Brieffach 1848-2 D-38436 Wolfsburg e/o contro Volkswagen Group Italia Spa con sede in Verona, via G.R. Gumpert n. 1 e/o Volkswagen Group of America, Ferdinand Porsche Drive, Herndon, Virginia, 20171. Tali società, unitamente ad altre appartenenti al Gruppo Volkswagen, hanno perpetrato la frode e diffuso false informazioni riguardanti le emissioni di NOx e CO2 generate dai motori Volkswagen. Lo Studio Lombardi si riserva comunque di valutare per ciascun singolo caso se proporre la causa di risarcimento danni contro uno o più di dette società appartenenti al Gruppo Volkswagen.

 

4. Cosa viene chiesto con l’azione giudiziaria?

A seguito dello scandalo dieselgate Volkswagen coloro che hanno acquistato azioni ordinarie (VOW - ISIN DE0007664005) o privilegiate (VOW3 - ISIN DE0007664039) emesse da Volkswagen AG possono chiedere il risarcimento dei danni subiti e causati da Volkswagen AG e/o Volkswagen Group Italia Spa e/o Volkswagen Group of America per aver divulgato false informazioni sulle autovetture prodotte dal Gruppo Volkswagen determinando così un prezzo di acquisto delle azioni maggiore rispetto a quello reale.

 

5. È possibile proporre la causa legale in Italia?

Si, chi ha acquistato azioni ordinarie (VOW - ISIN DE0007664005) o privilegiate (VOW3 - ISIN DE0007664039) emesse da Volkswagen AG può citare in giudizio innanzi ai Tribunali italiani Volkswagen AG e/o Volkswagen Group Italia Spa e/o Volkswagen Group of America per diversi ordini di ragioni: anzitutto, in quanto il danno si è prodotto in Italia consistendo in una riduzione del valore dell’investimento, poi perché una delle società coinvolte (Volkswagen Group Italia Spa) è italiana e comunque in quanto in Italia sono in corso indagini penali da parte di diverse Procure.

 

6. La causa legale proposta è una class action?

No, la possibilità di promuovere una class action è esclusa in quanto l’acquirente delle azioni ordinarie (VOW - ISIN DE0007664005) o privilegiate (VOW3 - ISIN DE0007664039) non è qualificabile con certezza come consumatore. Inoltre, giudizialmente viene proposta una domanda di risarcimento danni da responsabilità extracontrattuale per la quale l’ordinamento italiano non contempla la class action. Infine, in Italia (a differenza di molti altri paesi) lo strumento della class action presenta molte incertezze giuridiche tali da sconsigliarne a priori l’utilizzo. Nel caso di specie, pertanto, ciascun acquirente delle azioni Volkswagen AG promuoverà la sua autonoma causa avverso Volkswagen AG e/o Volkswagen Group Italia Spa e/o Volkswagen Group of America.

 

7. Quando devo presentare la richiesta di risarcimento danni?

L’azione legale di risarcimento danni nei confronti di Volkswagen AG e/o Volkswagen Group of America e/o Volkswagen Group Italia Spa può essere proposta entro Settembre 2020. Tuttavia ci sono diversi motivi giuridici e strategici che suggeriscono l’opportunità di proporre rapidamente la causa legale tra i quali l’attuale deprezzamento delle azioni ordinarie e privilegiate emesse da Volkswagen AG.

 

8. Devo fornire qualche prova per ottenere il risarcimento?

No, Volkswagen AG, Volkswagen Group of America e Volkswagen Group Italia Spa hanno già ammesso pubblicamente di aver commesso la frode e di aver divulgato informazioni false circa i motori diesel; al momento gli unici documenti che è necessario acquisire per proporre la causa sono gli ordini di acquisto ed eventualmente di vendita delle azioni ordinarie (VOW - ISIN DE0007664005) o privilegiate (VOW3 - ISIN DE0007664039) nonché alcuna documentazione bancaria di facile reperibilità.

 

azione-di-risarcimento-danni-degli-azionisti-volkswagen

 

9. A quanto ammonta il danno che ho subito?

Nel caso in cui la domanda di risarcimento danni venga ritenuta meritevole di essere accolta dal Tribunale la determinazione dell’ammontare del danno dipenderà da quale criterio il Tribunale deciderà di adottare. Al riguardo non esistono certezze. Per esempio, il danno potrebbe essere liquidato nella differenza tra quanto pagato per le azioni Volkswagen AG e quanto ricevuto dalla loro vendita; oppure potrebbe consistere nella differenza tra il prezzo pagato per le azioni (iper-valutate a causa della frode e delle false informazioni diffuse) ed il loro vero valore al momento dell’acquisto (ricalcolato al netto dell’iper-valutazione determinata dalla frode). In ogni caso Studio Lombardi al momento dell’affidamento dell’incarico fornirà una stima indicativa del danno.

 

10. Su quale tribunale verrà proposta la causa legale?

La domanda giudiziale di risarcimento del danno può essere proposta presso il Tribunale di Verona in considerazione della sede legale di Volkswagen Group Italia Spa e del fatto che la Procura di Verona ha in corso un’indagine penale oppure presso il Tribunale della città ove risiede l’azionista. La scelta del Tribunale competente verrà comunque effettuata dallo Studio Lombardi solo previo esame di tutte le circostanze specifiche del singolo caso concreto.

 

11. Quanto durerà il processo?

La durata del giudizio di primo grado è stimabile in 4/5 anni. È tuttavia possibile ed auspicabile giungere ad un accordo transattivo con il Gruppo Volkswagen.

 

12. Quanto mi costa la causa legale?

Per l’assistenza nello svolgimento delle prestazioni professionali i compensi saranno determinati per iscritto in via contrattuale e consisteranno in un compenso fisso, una success fee (ossia una percentuale di quanto effettivamente recuperato) e nel rimborso delle spese vive.

 

13. Quanto tempo devo dedicare alle questioni legali?

Poco, inizialmente richiediamo di fornirci soltanto le informazioni e i documenti riguardanti l’acquisto e l’eventuale vendita delle azioni Volkswagen; successivamente potremo richiedere ulteriori informazioni e/o documenti dopodiché sarà necessario uno / due incontri per definire tutte le questioni e firmare l’incarico professionale.

 

14. Sono interessato cosa devo fare?

Invia un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando il tuo nome, cognome, recapito telefonico ed orari di reperibilità, dopodiché provvederemo a contattarti a stretto giro per darti tutte le informazioni sulla richiesta di risarcimento danni nei confronti della Volkswagen.